Agopuntura classica


Agopuntura classica

Le descrizioni della metodologia che prenderà il nome di agopuntura classica iniziano qualche centinaio di anni prima di Cristo in una regione della Cina attuale. I medici di allora curavano con le loro possibilità: cercavano di agire dall’esterno del corpo per curare le malattie esterne ed interne. Così credo si sono resi conto dell’efficacia di questa procedura e dei collegamenti che contiene.

L’Ötzi, l’uomo del ghiaccio, morto ucciso nel neolitico, circa 3200 prima di Cristo, presenta 60 tatuaggi di forma lineare. Danno l’impressione che lo scopo non fu ornamentale, ma terapeutico.

 È sorprendente che i collegamenti, riconosciuti in Cina come singoli inizialmente, sono stati identificati durante i secoli seguenti come facendo parte di tutto un sistema diagnostico e terapeutico. La forma finale e i protocolli definitivi si sono concretizzati nel regno dei Ming attorno a 1500 dopo Cristo. 

Certo si può dire che non c’era un’altra possibilità di procedere. La medicina non era sostenuta dalla scienza naturale. Malgrado questo: in altre parti del mondo non si è sviluppato un tale sistema. 

È sorprendente anche che gli scienziati di allora hanno descritto una forza, un’energia, che si trova dentro e fuori del corpo. Questa energia serve da stimolo, da collegamento e da controllo delle funzioni dell’organismo. I cinesi chiamano questa energia 氣 qì rad.84/6, dopo la riforma della scrittura stesa in questa maniera: 

Spiegazione dell’ideogramma 氣  mĭ rad 119 è riso, cioè materia. 气 sta per gas, vapore o in generale movimento. Come idea di base assomiglia questo ideogramma alla formula energetica di Albert Einstein: E=m.c2 . Lui definisce l’energia con la massa moltiplicata per la velocità della luce al quadrato. Altrimenti detto: massa e energia sono interdipendenti. O energia fa nascere la massa. Senza l’energia del sole non c’è crescita. 


È altrettanto sorprendente che gli scienziati di allora hanno concepito un sistema diagnostico, che si basa sui 5 sensi. Il sistema descrive dei vettori nello spazio per orientarsi diagnosticamente. Con questo metodo si definiscono molto bene le funzioni, forse un po' meno bene le patologie organiche distruttive come un carcinoma. 

Non si usa nella medicina universitaria il principio dell‘energia. Questa medicina si basa sulle scienze naturali – anche se la scienza naturale riconosce le forze, per esempio la forza gravitazionale. 

La medicina scientifica ha fatto grande passi nel riconoscere le malattie organiche. 
I due sistemi possono complementarsi bene.  
Il medico che si serve della medicina energetica deve anche tener d’occhio la medicina universitaria e la ricerca. 

Porre una diagnosi energetica sicura in medicina tradizionale cinese e agopuntura è difficile. Mi assiste l’auricolomedicina. Con i il suo aiuto è relativamente facile porre una diagnosi. 

L’ideogramma cinese per agopuntura si compone di ago e bruciare. Con bruciare si intende la moxa. La terapia con la moxa consiste nel bruciare dell’erba secca polverizzata vicino agli aghi per dare calore. Rinuncio a questa terapia, visto che ogni fumo è tossico e cancerogeno Al suo posto uso la terapia con il laser, che è, essendo luce, anche una specie di terapia con il fuoco. 


Immagine:  zhēn rad 167/2  jiŭ rad 86/3 aghi e bruciare. L’ideogramma cinese per agopuntura